Scarica la modulistica

“Coloro che amiamo e che abbiamo perduto, non sono più dove erano ma sono ovunque noi siamo”


Cosa è l’Indennità per morte prematura?

L’Indennità per morte prematura è un contributo economico che l’Enpav eroga ai familiari del Medico Veterinario deceduto prima del compimento di 62 anni di età iscritto all’Ente o cancellato dall’Ente ma iscritto all’Albo professionale


Chi può richiedere l’Indennità per morte prematura?

  • Coniuge (anche separato o divorziato titolare di assegno divorzile)
  • Figli minorenni
  • Figli maggiorenni, solo nel caso in cui contemporaneamente:
  • abbiano un’età compresa tra i 18 anni e i 26 anni
  • siano a carico del Medico Veterinario al momento del decesso
  • frequentino corsi regolari di studio, sino al compimento della durata minima legale del corso di studio seguito (nel caso di studi universitari, comunque non oltre i 26 anni)
  • Figli maggiorenni totalmente inabili, a carico del Medico Veterinario al momento del decesso

 

Come si richiede l’Indennità per morte prematura?

L’interessato invia l’apposito modulo di domanda entro 12 mesi dalla data del decesso. L’iter di richiesta può essere avviato anche dall’Enpav a seguito della segnalazione da parte dell’Ordine professionale di appartenenza del Medico Veterinario.


Quali sono i documenti da presentare per richiedere l’Indennità per morte prematura?

Alla richiesta deve essere allegata la documentazione indicata nel modello di domanda. Questa riguarda:  

  1. Reddito ISEE del nucleo familiare del richiedente in corso di validità al momento di presentazione della domanda. In mancanza di Modello ISEE verrà attribuita la quota minore riferita al reddito ISEE
  2. Eventuale documentazione attestante l’inabilità a proficuo lavoro, l’invalidità superiore ai due terzi o disabilità ai sensi dell’art. 3 della L. 104/92 di un componente del nucleo familiare del Medico Veterinario che abbia diritto all’indennità


A quanto ammonta l’Indennità per morte prematura?

L’importo dell’Indennità è pari a 3.000 euro a cui si aggiungono ulteriori importi in base a:

  • reddito ISEE del nucleo familiare:
  • fino a € 30.000,00: ulteriori € 3.000
  • oltre € 30.000,00: ulteriori € 1.500

 

  • composizione del nucleo familiare:
  • fino a due componenti: ulteriori € 500
  • da tre componenti in poi: ulteriori € 1.000
  • presenza di almeno un componente inabile a proficuo lavoro, invalido con un’invalidità superiore ai due terzi o disabile ai sensi dell’art. 3 della L. 104/92: ulteriori € 1.000

 




Scarica la modulistica